Un ETF (Exchange-Traded Fund) sul Bitcoin è un fondo negoziato in borsa progettato per tracciare le variazioni di prezzo del Bitcoin, consentendo agli investitori di ottenere esposizione alla criptovaluta senza dover possedere direttamente i Bitcoin stessi. Gli ETF sul Bitcoin sono strumenti finanziari che rendono più accessibile agli investitori tradizionali l’opportunità di investire nel mercato delle criptovalute, poiché possono essere acquistati e venduti facilmente come qualsiasi azione su una borsa.

Ecco come funziona tipicamente un ETF sul Bitcoin:

  1. Portafoglio Virtuale di Bitcoin: L’ETF possiede un portafoglio di Bitcoin virtuali, che è gestito in modo passivo o attivo. Nel caso di un ETF passivo, il portafoglio cerca di replicare l’andamento di un indice di riferimento, come ad esempio il prezzo del Bitcoin su un determinato exchange.
  2. Quotazione in Borsa: Gli ETF sono negoziati in borsa proprio come le azioni. Gli investitori possono acquistare e vendere quote dell’ETF durante le sessioni di negoziazione di mercato.
  3. Arbitraggio: Gli operatori del mercato possono svolgere attività di arbitraggio per mantenere il prezzo dell’ETF allineato al valore netto dell’attivo (NAV) del portafoglio di Bitcoin. Se l’ETF viene scambiato a un premio rispetto al NAV, gli arbitraggiatori possono acquistare Bitcoin effettivi e riscattare nuove quote di ETF per ottenere un guadagno.
  4. Custodia: La custodia dei Bitcoin sottostanti può essere gestita da un custode terzo, che detiene fisicamente i Bitcoin per conto dell’ETF. Questo è importante per garantire la sicurezza e la trasparenza nella gestione degli asset.

L’introduzione di ETF sul Bitcoin è stata oggetto di dibattito e regolamentazione in diverse giurisdizioni. Alcuni paesi hanno approvato ETF sul Bitcoin, mentre altri stanno ancora valutando o rifiutando tali prodotti finanziari a causa delle preoccupazioni relative alla volatilità e alla sicurezza delle criptovalute.

Perchè acquistare un etf?

I motivi per cui un investitore tradizionale potrebbe voler acquistare un ETF Bitcoin invece del bitcoin stesso possono essere molti e vari, ne evidenzieremo quattro che consideriamo i più importanti:

  • Per un investitore tradizionale, l’accesso e l’apprendimento del funzionamento di una piattaforma di criptovaluta è una barriera di accesso psicologica molto importante. Questi tipi di investitori utilizzano piattaforme e strumenti che conoscono da anni, orientati all’alta frequenza, essendo in grado di collegare vari algoritmi di trading e persino roboadvisor con intelligenza artificiale.
  • Le piattaforme di criptovaluta di solito non hanno il supporto legale dell’altezza che ha uno scambio nazionale regolamentato, supervisionato e con le licenze che il governo rilascia per avere un’assicurazione di responsabilità civile se si verifica un qualche tipo di disastro imprevisto: come rapine, truffe all’uscita, manipolazioni del mercato, …
  • L’aggiunta di un ETF semplifica la vita a una piattaforma di trading, Bene, non devi occuparti di integrazioni complesse. Ciò significa che, a loro volta, hanno costi operativi inferiori, incidono meno sulle commissioni di servizio e quindi soddisfano di più l’utente finale.
  • Attualmente, Bitcoin ha un alto livello di speculazione, non tanto di utilizzo effettivo. Per questo motivo e provenendo da una mentalità più tradizionale, molti utenti non percepiscono il vantaggio di avere la possibilità di ritirare i propri bitcoin sui wallet dove controllano le chiavi, quindi non hanno bisogno di più di un servizio su cui speculare.

Ti è piaciuto questo articolo?

Condividilo e lascia il tuo commento.

Qual’è la tua reazione a questo articolo? Clicca sulla faccina corrispondente.
Happy0
Lol0
Wow0
Wtf0
Sad0
Angry0
Rip0
Lascia un commento